Sondrio, 08 dicembre 2017   |  

Cerberus in Valtellina e il Creval rimbalza (+9,02%)

Indiscrezioni sull'intervento del fondo di New York, che punta su Alitalia

cerberus

Cerberus, indicato come possibile grande socio del Credito Valtellinese pre e post aumento di capitale è un fondo newyorchese di private equity specializzato in “distressed investments”: cioè aziende in crisi da ristrutturare, prestiti bancari in sofferenza e grandi operazioni immobiliari. Di Cerberus, il cui per il momento solo potenziale interessamento ha favorito il recupero dei titoli della banca (tornata a 1,33 euro con un progresso superiore al 9%) , si parla spesso in occasione di operazioni medio-grandi. Il fondo speculativo è in movimento, ad esempio, per Alitalia.

Cerberus gestisce circa 40 miliardi di dollari in tutto il mondo e in Italia è molto attivo nel business dei cattivi crediti delle banche, li compra a prezzi molto bassi recuperando più possibile con guadagni anche notevoli. Il fondo si muove quasi in tutti i settori comprando a poco e rivendendo a tanto. Nel settore aeronautico una decina di anni fa ristrutturò Air Canada, oltre a partecipare alla gara per l’acquisto della portoghese Tap.

E' politicamente abbastanza definibile. A fondare Cerberus nel 1992 è stato l’allora 32enne Steve Feinberg, nato e cresciuto nel Bronx da una famiglia ebraica, da sempre molto vicino al partito repubblicano tanto da aver assunto come chairman nel fondo speculativo l’ex vicepresidente di George Bush padre, Dan Quayle, e l’ex segretario al Tesoro di George Bush figlio, John Snow. Feinberg è stato uno dei grandi consiglieri di Trump all’epoca della campagna elettorale.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Luglio 1866  vittoria italiana nella battaglia di Pieve di Ledro durante la Terza guerra di indipendenza italiana

Social

newFB newTwitter