Sondrio , 02 giugno 2019   |  

Una camminata di 10 Km per la festa della Repubblica

Oltre 400 tra podisti e camminatori che si sono ritrovati domenica mattina 2 Giugno a Sondrio, in piazza Garibaldi per l’undicesima edizione della 10k + camminata della Repubblica.

Podio femminile 10k

Oltre 400 tra podisti e camminatori che si sono ritrovati domenica mattina 2 Giugno a Sondrio, in piazza Garibaldi per l’undicesima edizione della 10k + camminata della Repubblica.

La manifestazione è stata organizzata dall’associazione sportiva dilettantistica I Dolcissimi in collaborazione con il Comune di Sondrio e numerose altre associazioni ed enti (AIDO - Associazione Italiana Donatori Organi, UNITALSI - Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari, AIAS - Associazione Italiana Ambiente e Sicurezza, UILDM - Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, , Pro Loco Sondrio, Bim (Bacino Imbrifero Montano), Dappertutto, AltRaValtellina e Vespa Club Sondrio).

Due le distanze previste: una 10 km e per i meno allenati un tracciato più breve di 6 km. Partenza per entrambe da piazza Garibaldi alle 9:45 e percorso comune fino al 4° km, poi i camminatori sono ritornati verso l’arrivo in Piazza Garibaldi, mentre i podisti si sono spinti fino al Parco Bartesaghi per poi riportarsi, passando dalla zona Piastra, verso il centro di Sondrio. Tutte e due i tracciati, con passaggi attraverso palazzi storici, musei e cortili, sono stati allestiti con l’obiettivo della massima inclusione: grazie a scivoli e passerelle montate per l’occasione sono state abbattute tutte le barriere architettoniche per permettere la partecipazione alla manifestazione anche a chi ha difficoltà di movimento, come genitori con passeggini o disabili in carrozzina o su joelette, speciali carrozzine a ruota unica spinte ciascuna da due volontari.

Notevole l'impegno messo in campo dagli organizzatori, con 60 volontari per garantire la sicurezza lungo tutto il tracciato, gestire i vari ristori e l'area di partenza e arrivo. Prezioso il contributo dei volontari CRI. Il tutto accompagnato dal commento tecnico dell’amico Fabiano Nana.

Le alte temperature registrate nel corso della mattinata hanno influenzato non poco le prestazioni dei 170 iscritti alla 10 km. In campo maschile un terzetto (Elgandari, Bertolini e Zugnoni) ha preso subito la testa della corsa, ma un errore di percorso all’interno di Villa Quadrio li ha attardati. Sicuramente alla prossima edizione cercheremo di migliorare ulteriormente la segnaletica! In ogni caso il trio non si è perso d’animo e passo dopo passo ha recuperato il terreno perso. Alla fine a tagliare in prima posizione è stato Abdelhak Elgandari con il tempo di 35’00’’. Alle sue spalle Graziano Zugnoni (35’54’’). Terzo e quarto hanno tagliato assieme il traguardo: assegnato a Mirco Pedroli (37’35’’) il terzo posto e a Daniele Bertolini (37’36’’) il quarto. Più distaccato l’ultimo dei premiati, il quinto classificato Abdenbi Lagrouni con il tempo di 38’44’’.

In campo femminile la battaglia è stata meno serrata e i distacchi più marcati. A primeggiare è stata Debora dell’Andrino con il tempo di 40’58’’. Seconda è giunta Cinzia Cucchi (41’45’’). Più staccata la terza classificata Silvia Vannuccini che ha chiuso in 45’55’’. Quarta Elisabetta Bortolas (47’13’’) e a chiudere il podio allargato, la quinta classificata, Sonia Longa (49’25’’).

Particolarmente sentite sono state la premiazione degli amici disabili e degli under 10: tutti orgogliosi e contenti di ricevere la medaglia ricordo della manifestazione. Al termine delle premiazioni il consueto pranzo organizzato dai volontari di AIDO e UNITALSI.

I Dolcissimi ringraziano atleti, volontari, soci e amici che hanno partecipato e contribuito alla buona riuscita dell'evento e danno appuntamento al prossimo 11 agosto ai Briotti (Ponte in Valtellina – SO) con il nuovo tostissimo e spettacolare tracciato della corsa in montagna Reguzzo Sky Race.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Settembre 1924 è inaugurato a Lainate il primo tratto dell'Autostrada dei laghi, da Milano a Varese, la prima autostrada realizzata al mondo.

Social

newFB newTwitter