Berbenno di Valtellina, 15 maggio 2018   |  

“Uso, disuso e riuso”, beneficenza per far rivivere la tradizione valtellinese

di Martina Bricalli

A Berbenno di Valtellina, un mercatino promuove una realtà di risparmio e raccoglie fondi per gli abiti tradizionali

Mercatino usato Berbenno

Nella giornata di domenica 20 Maggio, le vie centrali di Berbenno di Valtellina – via Roma, via Garibaldi e via Adua – daranno spazio a un’iniziativa innovativa, che vuole promuovere una realtà di risparmio, sensibilizzando il pubblico al riuso dei materiali.

“Uso, disuso e riuso” è un mercatino di scambio fra privati, dove ognuno può contribuire, presentando sui banchetti oggetti che ormai non utilizza più, vecchie collezioni di qualsiasi genere o arnesi del passato. L’idea segue il modello di “Scarpabellando”, il mercatino dell’usato organizzato dall’Associazione culturale Scarpatetti nella zona vecchia della città di Sondrio. Gli organizzatori, tra i quali in prima fila troviamo il BiciClub Berbenno, hanno ricevuto sostegno dai promotori di Scarpabellando e dal presidente dell’Associazione, Alessandro Colombera, creando così una collaborazione e una reciproca partecipazione. Per cui, nella giornata del 20 Maggio, anche Scarpatetti parteciperà all’esposizione.

L’evento avrà luogo alle ore 9.00 per poi concludersi nel tardo pomeriggio e gli spazi offerti ai possibili venditori saranno gratuiti, sperando che una parte del ricavato delle vendite possa andare in beneficenza.

“Beneficenza” e “socializzazione”, sono queste le due parole chiave del mercatino. E la beneficenza vuole andare a rifornire la tradizione vestiaria di Berbenno. Grazie al ricavato dello street food organizzato durante la giornata, dove sarà possibile gustare i Mac – il termine berbennese per indicare i “taroz”, uno dei piatti tipici della tradizione valtellinese – e tanto altro, gli organizzatori intendono rifornire Berbenno dei suoi abiti tradizionali, purtroppo andati perduti. Gli accordi sono già presi con una delle migliori sarte del paese per confezionare gratuitamente i nuovi abiti, sulla base di vecchi modelli; il ricavato della giornata verrà utilizzato per l’acquisto dei tessuti.

In tal modo, Berbenno e la sua comunità potranno rivivere la tradizione, grazie ai costumi che verranno utilizzati durante le manifestazioni o da chiunque ne avrà la necessità.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Luglio 1945 Gli Stati Uniti d'America, con il Progetto Manhattan, fanno esplodere nel deserto del Nuovo Messico la prima bomba atomica

Social

newFB newTwitter