Morbegno , 17 dicembre 2018   |  

Val Gerola e valle del Bitto di Albaredo, in uscita una prima guida scialpinistica

Firmata dal fotografo Roberto Ganassa, la presentazione il 21 Dicembre, a Morbegno, nella sala assemblee della Comunità Montana

9319471 3633898

La val Gerola e la valle del Bitto di Albaredo, immerse nel Parco delle Orobie Valtellinesi a due passi da Morbegno (So), sono un paradiso per gli sport invernali, anche quelli a basso impatto ambientale. Ben collegate dai trasporti pubblici e dotate di ottime strutture ricettive, offrono infatti panorami vari e sorprendenti, ma soprattutto neve abbondante. 

Venerdì 21 Dicembre alle ore 21, Roberto Ganassa e Beno, insieme a Stefano Scetti e ai rappresentanti degli enti patrocinanti, presenteranno il libro nella sala assemblee della Comunità Montana Valtellina di Morbegno, nei pressi della stazione FS. Foto e video inediti accompagneranno il racconto del “backstage” della creazione del libro, o meglio della sua parte divertente, quella con gli sci ai piedi e la polvere ghiacciata in faccia! Un’occasione unica per scoprire le innumerevoli possibilità escursionistiche offerte dalle valli del Bitto

 

Tutte le cime con gli sci”: con gli sci ai piedi e in compagnia di un affiatato gruppo di amici ha battuto palmo a palmo vallecole, creste e canalini, collezionando una serie di mirabili scatti e sperimentando nuovi tracciati che costituiscono un’affascinante alternativa alle frequentate mete tradizionali. Nel libro sono proposti 35 itinerari di scialpinismo, suddivisi per località di partenza (Rasura, Pedesina, Gerola Alta, Pescegallo, Nasoncio, Bema, Albaredo), corredati da ricchissime gallerie fotografiche e da schede tecniche con indicazione delle tappe principali, delle tempistiche, del dislivello positivo e del grado di difficoltà, nonché da “faccine” che permettono, in un colpo d’occhio, di identificare bellezza, pericolosità e fatica di ogni itinerario.

Non saranno delusi gli amanti delle ciaspole, che troveranno indicati gli itinerari più adatti alle loro escursioni, e nemmeno coloro che sono alle prime armi con le racchette da neve: a loro sono stati dedicati 3 itinerari privi di difficoltà, con possibilità di ristoro all’arrivo.

La guida è stata curata da Beno Editore, la casa editrice valtellinese che da oltre dieci anni pubblica il trimestrale Le Montagne Divertenti (www.benoeditore.it). Al volume in formato tascabile è allegata la mappa 1:30.000 delle valli del Bitto, frutto di un’attenta revisione topografica e toponomastica (con l’aiuto di Matteo Tarabini), prodotta in collaborazione con SeTe Sviluppo e Territorio. Il libro è stato realizzato con il patrocinio dei Comuni di Cosio Valtellino, Gerola Alta, Pedesina, Rasura, Albaredo, dell’Ecomuseo della Valgerola, del Consorzio Turistico Valgerola, della Comunità Montana Valtellina di Morbegno e del Parco delle Orobie Valtellinesi.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Gennaio 1982 i carabinieri Giuseppe Savastano ed Euro Tarsilli vengono assassinati da esponenti dei Comunisti Organizzati fermati per un controllo

Social

newFB newTwitter