Sondrio , 07 agosto 2017   |  

Valtellina e turismo, sinergia tra territorio, Istituzioni locali e Regione Lombardia

sempre più turisti scelgono la Valtellina e la Valchiavenna come luogo in cui cercare refrigerio, ma anche una vacanza active all’insegna del contatto con la natura.

Bici sentiero Val

La vacanza attiva a contatto la natura è il filo conduttore che sta guidando in particolare gli amanti del cicloturismo sia italiani sia stranieri, che in Valle possono godere di un’ampia offerta in fatto di itinerari e di eventi legati alla bike e in questo senso va il lavoro di Valtellina Turismo, che ha appena concluso un blog tour nel mese di giugno in collaborazione con il Distretto Culturale proprio per la promozione del cicloturismo e dei numerosi servizi correlati che ne consentono una fruizione ottimale come “Rent a Bike”.

Il gradimento da parte degli ospiti è rivolto a segmenti della nostra offerta turistica in costante crescita come il cicloturismo e il trekking che evidenziano come la vacanza si stia configurando sempre più green & active. La Valtellina e la Valchiavenna hanno molto da offrire in questo campo e si presentano come mete ideali per soddisfare queste esigenze specifiche.

Inoltre, i numerosi eventi organizzati in Valle attraggono sempre più persone; in particolare nota positiva per quelli sportivi che sono catalizzatore per turisti stranieri. Al riguardo caso emblematico è stato il Giro d’Italia dello scorso maggio che oltre ad aver dato grande visibilità a tutto il territorio, ha contribuito ad anticipare l’inizio della stagione turistica, soprattutto in Alta Valle, attirando specialmente ciclisti stranieri con il desiderio di sfidare le mitiche salite della Valtellina. 

Da segnalare anche la presenza di sempre più squadre sportive che scelgono la Valtellina come meta ideale per i loro allenamenti e preparazione atletica in vista della stagione. A conferma della bontà delle numerose campagne di comunicazione realizzate online e offline a livello nazionale, si rileva un aumento di nuovi turisti che per la prima volta visitano la Valtellina, attratti dal ventaglio di attività offerte dalla destinazione, per tutti i target, enogastonomia, sport, relax e cultura.

«In Valtellina – ha dichiarato l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia Mauro Parolini - abbiamo promosso un modello di collaborazione tra le associazioni, le realtà pubbliche e private e i protagonisti della filiera turistica che si sta rivelando vincente. Una sinergia virtuosa supportata anche da un considerevole impegno da parte di Regione Lombardia nella promozione e nel sostegno agli operatori, con la consapevolezza che oggi solo insieme si possono cogliere le grandi opportunità di crescita che sta offrendo il mercato e rilanciare in modo ancora più strutturato la grande vocazione turistica di questo territorio». 

«Siamo contenti dell’andamento della stagione finora – sottolinea la presidente di Valtellina Turismo Barbara Zulian – segno tangibile e concreto che stiamo andando nella direzione giusta, grazie anche alla forte collaborazione con i Consorzi, le Istituzioni locali, a partire dalla Provincia di Sondrio, Camera di Commercio di Sondrio, Bim e Unione del Commercio, del Turismo e dei Servizi della provincia di Sondrio e Regione Lombardia - Explora. Valtellina Turismo sta investendo molto sul turismo estivo e sul bacino lombardo». 

«Fa piacere che molte persone scelgano Valtellina e Valchiavenna come meta di vacanze – dichiara il consigliere provinciale con delega al turismo Franco Angelini -, ma ancor più il trend positivo della fruizione: sapere che sempre più turisti prediligono le "nostre" mete perché da noi si sta bene, son i migliori complimenti che potremmo ricevere per il lavoro di squadra sul territorio e con Regione. Tutto questo ci rinfranca sulle scelte prese, volte ad aumentare e promuovere strutture e servizi innovativi, ed una volta completati o realizzati tutti i progetti sul turismo che in questo proficuo momento abbiamo “seminato”, avremo un territorio ancora più ospitale ed organizzato. Una definizione del nostro stato? Quando l’unione fa la forza… del futuro».

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Agosto 1862 la Lira Italiana diventa la moneta unica del Regno d'Italia

Social

newFB newTwitter