Sondrio , 27 luglio 2018   |  

Vendemia pomodoro - 12% sbalzi temperatura

Le stime di quest’anno prevedono un calo nella raccolta del pomodoro a causa della grandine e sbalzi di temperatura

pomodoro estivo

È partita la raccolta di pomodoro da salsa in Lombardia, lo rende noto la Coldiretti regionale precisando che, secondo le prime stime, quest’anno la produzione dovrebbe superare di poco i 4,7 milioni di quintali, con un calo di circa il 12 per cento rispetto allo scorso anno per effetto del clima pazzo, per un valore complessivo di 37 milioni di euro contro i 43 milioni del 2017.

Il pomodoro,  spiegano i tecnici del Consorzio Casalasco del Pomodoro di Rivarolo del Re (CR), leader nella coltivazione e trasformazione dell’oro rosso Made in Italy,  è una coltura che necessita di sole. Quest’anno, però, le bizze del tempo hanno segnato la crescita delle piantine: grandine, bombe d’acqua, ma soprattutto i frequenti sbalzi di temperatura registrati negli ultimi mesi hanno ridotto la resa.

In Lombardia  il pomodoro è coltivato su circa 7 mila ettari di terreni, concentrati per l’80 per cento in provincia di Mantova e Cremona. Nel nord Italia si concentra la metà della produzione italiana del settore con oltre 2 milioni e 600 mila tonnellate. Il pomodoro è il condimento più acquistato dagli italiani (ogni anno 35 chili a testa tra passate, polpe, concentrato e pelati), ma il nostro Paese è anche il primo esportatore mondiale di polpe e pelati, con una quota di quasi l’80 per cento del valore di tutti gli scambi internazionali.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Ottobre 1979  Madre Teresa di Calcutta riceve il Premio Nobel per la pace

Social

newFB newTwitter