Sondrio, 20 giugno 2017   |  
Opinioni   |  Cronaca

Ventenne indagata per istigazione al suicidio tramite il Web

di Alberto Comuzzi

Una giovane milanese avrebbe indotto una dodicenne romana a togliersi la vita dopo averla adescata con Instagram e indotta a seguire il “gioco” Blue Whale

asicurezza web.a7041379

Nel Tribunale di Milano è stato aperto un fascicolo su una serie di segnalazioni da parte di genitori di ragazzi che sarebbero stati catturati in Rete dal pericoloso Blue Whale (balena blu), il gioco della Balena Blu che attraverso 50 prove, dopo atti autolesionistici, porta al suicidio.

Per il momento solo una ventenne risulta indagata per avere istigato una dodicenne romana a suicidarsi dopo averla adescata sul social network Instagram.
Le forze dell'Ordine hanno sequestrato il computer e il cellulare della ragazza indagata individuata dalla Polizia postale.

Altre indagini inoltre sono in corso a Milano su due suicidi di studenti e un tentativo di suicidio di una studentessa che frequentavano tutti lo stesso istituto superiore.

Purtroppo la nostra intervista all'ingegner Marco Milani s'è rivelata di un'attualità più stringente del previsto. Rendere accessibile tutto a tutti nel Web si sta rivelando un boomerang. Inibire con filtri taluni programmi è possibile, ma non è sufficiente.

L'unico antidoto al male che può generare la Rete è una gigantesca campagna di conoscenza finalizzata al suo uso corretto. Già, ma con la testa ad una campagna elettorale in corso e che durerà presumibilmente un anno, a chi può venire in mente di investire tempo e denaro in una vasta campagna educativa per evitare i danni che può provocare il Web?

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Novembre 1963 omicidio del presidente degli Stati Uniti, John F. Kennedy. Il presunto assassino Lee Harvey Oswald viene ucciso a colpi di pistola da Jack Ruby, a Dallas, in diretta televisiva poche ore dopo l'arresto.

Social

newFB newTwitter