Sondrio , 08 gennaio 2019   |  

Vertice in Prefettura sulla mobilità ferroviaria valtellinese

I dati forniti da Trenord evidenziano un movimento giornaliero di circa 24.000 viaggiatori per le tratte Milano-Sondrio-Tirano e Colico-Chiavenna, dei quali circa la metà sono valtellinesi.

IMG 20180301 WA0028

Presso la Prefettura di Sondrio, si è svolta martedì 8 Gennaio, una riunione presieduta dal Prefetto  Giuseppe Mario Scalia, presenti il Presidente della Provincia, i Sindaci dei Comuni di Sondrio e Chiavenna, il Questore, il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, i rappresentanti di Regione Lombardia, Trenord S.p.A. e di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane), al fine di esaminare le problematiche e i disservizi ferroviari sulle linee Colico-Chiavenna e Milano-Tirano.

Nel corso della riunione sono state evidenziate tutte le criticità emerse dalla stampa locale circa i disservizi lamentati dai cittadini relativamente ai ritardi sul trasporto ferroviario.

Dopo una attenta analisi, è emerso che i disservizi sono causati principalmente dalla vetustà dei mezzi, dalla presenza di un unico binario e dai numerosi passaggi a livello che insistono sul territorio provinciale, cui si aggiungono anche imprevedibili e frequenti cause esterne (maltempo, frane, incidenti, ecc.). Inoltre, è stata posta l’attenzione sulla complessità e sui volumi del trasporto ferroviario della Provincia di Sondrio.

I dati forniti da Trenord evidenziano un movimento giornaliero di circa 24.000 viaggiatori per le tratte Milano-Sondrio-Tirano e Colico-Chiavenna, dei quali circa la metà sono valtellinesi. Questo per un complessivo di 34.000 treni nell’arco dello scorso anno.

In ordine alla puntualità, Trenord, dai dati offerti, evidenzia, per la tratta Milano-Sondrio-Tirano, l’80% dei treni è in orario e circa il 92% ha un ritardo entro i 10 minuti. Per la tratta Colico-Chiavenna i treni in orario sono il 92%.

Nel corso della riunione, i responsabili di Trenord hanno illustrato le misure che intendono intraprendere, come di seguito indicato: servizi di emergenza sostitutivi in caso di indisponibilità del servizio ferroviario, anche per cause non dipendenti da Trenord, garantiti in 2/3 bus “caldi” di pronto impiego tra Colico e Chiavenna e disponibili a Colico e a Chiavenna; ribadita l’importanza della comunicazione a bordo treno, soprattutto in occasione di anormalità della circolazione; verranno intensificate le attività di pulizia interna dei treni; verrà mantenuta l’attività manutentiva dei treni durante le ore notturne nelle stazioni in cui gli stessi sostano (Colico, Sondrio e Tirano); è stata eseguita un’attività di manutenzione straordinaria sulla flotta più vetusta, per un impegno di alcuni milioni di euro.

Per quanto attiene agli interventi a lungo termine, la Regione Lombardia ha confermato l’acquisto di nuovi treni che saranno messi in esercizio a metà del 2020.

Le Forze dell’Ordine hanno riferito che nel corso del 2018 sono aumentati i servizi di controllo a bordo treno, da Tirano a Colico, a cura del personale delle Forze di Polizia e delle Guardie giurate di Trenord.

Inoltre, la vigilanza, in ambito delle stazioni ferroviarie, è assicurata nel Comune capoluogo da tutte le Forze di Polizia e dalla Polizia Locale congiuntamente, e nelle stazioni minori da parte dei Carabinieri. I

E' in atto un collegamento diretto tra la sala operativa del Compartimento di polizia ferroviaria di Milano e la Questura di Sondrio, allo scopo di segnalare criticità e la presenza di persone moleste. Tali servizi proseguiranno anche nel corso del 2019.

Il Sindaco di Sondrio ha segnalato, tra le varie criticità, la carenza di accessibilità presso le stazioni della Provincia per i disabili, chiedendo un interessamento da parte di RFI che ha dato assicurazione al riguardo.

Il rappresentante di RFI S.p.A. ha, inoltre, comunicato che l’Azienda ha pianificato un intenso programma di investimenti per il potenziamento tecnologico ed infrastrutturale della rete ferroviaria lombarda che, una volta concluso, aumenterà e migliorerà le performance di mobilità sulle tratte Milano-Tirano e Colico-Chiavenna. In particolare, sulle suddette linee, RFI sta effettuando i seguenti interventi: opere di manutenzione straordinaria in galleria, per incrementare gli standard di affidabilità e rinnovo impianti; rinnovo cavi;  ammodernamento tecnologico degli impianti dei passaggi a livello; soppressione dei passaggi a livello privati; implementazione della segnaletica stradale in prossimità dei passaggi a livello; interventi per il dissesto idrogeologico; taglio piante lungo le linee ferroviarie.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Gennaio 1982 i carabinieri Giuseppe Savastano ed Euro Tarsilli vengono assassinati da esponenti dei Comunisti Organizzati fermati per un controllo

Social

newFB newTwitter