Milano , 30 marzo 2019   |  

Via Valtellina, arresto capi banda cinesi

Gruppi specializzati in estorsioni una banda criminale catturata grazie all'attività investigativa della Polizia di Milano

triade 300x187

Arrestati due cinesi, capi di una gang formata da una decina di connazionali, che dal Dicembre 2016 fino allo scorso anno ha estorto 20 mila euro ad un 27 enne loro connazionale che organizzava serate in discoteca per i ragazzi della comunità asiatica.

Quando, il 28 Ottobre scorso, la vittima si è rifiutata di pagare scatenando la furia della gang che ha fatto irruzione alla serata organizzata dal 27enne al Gate di via Valtellina, devastando il locale.

«Finalmente i promotori di questa banda criminale sono finiti in manette e per questo dobbiamo ringraziare la Polizia di Milano», dichiara l'assessore di Regione Lombardia Riccardo De Corato e aggiunge «Questa vicenda, tuttavia, sia un campanello d'allarme, spingendo le forze dell’ordine a tenere sotto controllo questo genere di fenomeni. È forse questo un segnale dell’affacciarsi della triade, un fenomeno mafioso tipicamente cinese, anche a Milano? Secondo il rapporto di ricerca sul 'Monitoraggio della presenza mafiosa in Lombardia' è emerso che ogni etnia è specializzata in alcuni reati. I cinesi si caratterizzano per lo sfruttamento della prostituzione e dell’immigrazione, tanto che a Milano ci sono 4.440 cinesi clandestini, droga, sfruttamento della mano d’opera, contrabbando, contraffazione, riciclaggio e, appunto, estorsione. Questi reati nella maggior parte dei casi si consumano fra connazionali.»

Nel dettaglio, le associazioni criminali cinesi in Italia replicano il modello primitivo della ’ndrangheta, ovvero, si costituiscono su base familiare o plurifamiliare e si fondano sul senso di appartenenza a un gruppo che, oltre e indipendentemente dai legami di sangue, esprime l’idea della famiglia economica allargata che ruota intorno a interessi comuni: la gestione di un ristorante, di un magazzino di stoccaggio, di una sala giochi legale o clandestina, di una società di trasporti o di qualsiasi altra attività che crei profitti, leciti o illeciti.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Aprile 1956 seduta inaugurale della Corte costituzionale italiana

Social

newFB newTwitter