Chiavenna, 22 maggio 2020   |  

Al via le visite a Palazzo Vertemate Franchi

Il 1° giugno riapre al pubblico l'antica dimora nobiliare che propone due distinti percorsi con prenotazione obbligatoria

Tadini Gianfranco 7 1

Palazzo Vertemate Franchi, chiuso da oltre due mesi, si prepara alla riapertura, fissata per il prossimo 1° giugno, adattandosi alle regole imposte dal dopo emergenza sanitaria ma offrendo nuovamente ai visitatori l'opportunità di godere senza limiti della sua sfarzosità, nelle decorazioni e negli arredi, all'interno, che si contrappone alla sobrietà degli esterni, oltre che dei giardini e dei rustici appena restaurati. Al tour virtuale inaugurato nelle settimane della pandemia si aggiunge l'esperienza reale che potrà essere vissuta in completa sicurezza, nel rispetto delle prescrizioni. A seguito delle norme emanate per la cosiddetta "fase 2", il Comune di Chiavenna, proprietario del palazzo, e il Consorzio Turistico Valchiavenna, che ne coordina le attività, hanno effettuato dei sopralluoghi per consentire la nuova modalità di fruizione nel rispetto del distanziamento sociale e con l'utilizzo dei necessari dispositivi di protezione individuale.

Il palazzo sarà aperto tutti i giorni, con la sola eccezione dei mercoledì non festivi, non ad agosto quando le visite guidate si svolgeranno in tutti i giorni della settimana. Cinque gli appuntamenti previsti, il mattino alle 10 e alle 11, il pomeriggio alle 14.30, 15.30 e 16.30 con prenotazione obbligatoria da effettuare chiamando il Consorzio Turistico Valchiavenna allo 0343 37485 o scrivendo a biglietteria@valchiavenna.com. Per motivi di sicurezza, infatti, bisognerà prenotare la visita prima di recarsi a Palazzo, poiché l'accesso sarà limitato a un numero massimo di persone contemporaneamente.

Un legame che si rinsalda, quello tra Palazzo Vertemate Franchi e i visitatori, con la riapertura, ma che in queste settimane è stato mantenuto grazie alle iniziative promosse dal Consorzio turistico: dal completo restyling del sito internet, che si presenta ancora più ricco di immagini, di informazioni e di curiosità sulla dimora e sulla sua storia, all'attivazione del tour virtuale che consente di addentrarsi tra le sale, di ammirare affreschi e arredi, di tornare indietro nel tempo. Non proprio come esserci ma molto realistico, un invito alla visita guidata che, dal 1° giugno, sarà di nuovo possibile.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

5 Giugno 1921 è il primo giorno scelto con circolare del Comando generale dell'Arma dei Carabinieri (del 7 Aprile dello stesso anno) per celebrare, ogni anno, la propria festa. Il 5 Giugno è la data di concessione della medaglia d'oro all'Arma medesima. In tutta Italia oggi la celebrazione avviene in clima d'austerità in sintonia con la situazione generale del Paese. Ancora una volta i Carabinieri dimostrano l'alto senso di responsabilità che li contraddistingue da 199 anni, giorno della loro fondazione. I Lecchesi, come tutti gli italiani, si stringono con affetto attorno ai loro Carabinieri.

Social

newFB newTwitter