Sondrio , 22 gennaio 2019   |  

Vittime del dovere, la giunta lombarda approva regolamento

La normativa prevede misure di sostegno a favore delle vittime del dovere e dei loro familiari.

Logo Associazione Vittime del Dovere 2

Il regolamento prevede l'erogazione di contributi, a titolo assistenziale, per la sola copertura delle spese, non assistite da forme assicurative comprese quelle per l'assistenza sanitaria, psicologica o  psichiatrica, da esercitarsi presso le strutture sanitarie pubbliche o accreditate. A disposizione ci sono 60.000 euro. 

Ed ancora borse di studio e una riserva di posti nei tirocini e attività di ricerca presso la sede della Giunta e del Consiglio regionale e degli Enti del sistema regionale a favore degli orfani di vittime del dovere.

Infine la sospensione degli obblighi tributari nei confronti della Regione per l'anno d'imposta in cui si è verificato l'evento che ha comportato il riconoscimento di vittima del dovere e per i tre periodi di imposta successivi.

Le misure di sostegno sono concesse a condizione che la vittima del dovere risulti residente o prestante servizio in Lombardia all'epoca dell'evento. La domanda deve essere presentata alla Regione entro un anno dal riconoscimento di vittima del dovere.

«In tempi brevi - ha dichiarato l'assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale della Regione Lombardia, Riccardo De Corato - abbiamo prima stanziato le somme e poi redatto ed approvato il regolamento. A breve i nostri uffici saranno pronti a ricevere e valutare la varie istanze. Avevamo preso un impegno e l'atto approvato oggi in Giunta è una dimostrazione concreta della nostra volontà, da adesso infatti chi sarà riconosciuto come vittima del dovere avrà tutele e misure di sostegno».

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

29 Giugno 2007 l'iPhone, rivoluzionario telefono della Apple, viene lanciato sul mercato statunitense alle 18 ora locale, in tutti gli Apple Store.

 

Social

newFB newTwitter