Sondrio , 10 gennaio 2020   |  

Yog 2020 di sci alpinismo

Rocco Baldini, ski alper della Polisportiva Albosaggia, ha visto sfumare per soli 13 secondi la medaglia di bronzo

alpino vaco

Rocco Baldini, ski alper della Polisportiva Albosaggia, ha visto sfumare per soli 13 secondi la medaglia di bronzo nella prova individuale dei Young Olimpic Games che oggi hanno assegnato, per la prima volta sotto l'egida del CIO, delle medaglie per lo sci alpinismo.

Ad imporsi è stato lo svizzero Thomas Bussard che a Villars, sede delle competizioni, ha chiuso la sua performance con il crono di 47'49.8 e con 1'26.69 di vantaggio sul connazionale Robin Bussard. Terza piazza per l'austriaco Nils Oberauer che chiude con il crono di 49'25.26 e con 1'35.80 di ritardo dal vincitore.

Quarto posto, come detto, per Rocco Baldini che chiude la sua gara con il tempo di 49'38.1 e con un gap di 1'48.31 dall'elvetico. L'Italia piazza un altro atleta nella top ten. Si tratta del bergamasco di Castione della Presolana, Luca Tomasoni, che chiude all'ottavo posto con il crono di 51'22.8 e con 3'33.04 di ritardo dal vincitore. Dominio rosso crociato anche il campo femminile.

A vincere è stata la "padrona di casa" Caroline Ulrich che si impone con il tempo di 58'34.48. Alle sue spalle la connazionale Thybe Deseyn che centra la medaglia d'argento con il tempo di 59'38.58 e con un gap di 1'04.10 dalla vincitrice.

Terza piazza per la francese Margot Ravine che chiude con un ritardo di 1'54.47 dall'elvetica. Conto aperto con la fortuna, invece, per l'azzurra Silvia Berra, anche lei alfiere della Polisportiva Albosaggia. Partita subito al comando la Berra ha purtroppo perso uno sci sulla prima salita dovendo così recuperare per buona parte della competizione. Al termine la Berra chiude, comunque, con un ottimo quinto posto a 4'08.78 dalla vincitrice. Sempre per quanto riguarda i colori azzurri la premanese Erika Sanelli chiude al 13esimo posto con 8'15.58 di ritardo. Il programma degli YOG, per quanto riguarda lo sci alpinismo, riprende lunedì 13 gennaio con la prova sprint sia maschile sia femminile.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

8 Agosto 1956 in Belgio, nella piccola città mineraria di Marcinelle, scoppia un incendio nella miniera di carbone. Moriranno 262 lavoratori di 12 nazionalità diverse, la maggior parte (136 sono italiani)

Social

newFB newTwitter