Lodi, 21 settembre 2019   |  

A Lodi un summit sulla sicurezza alimentare

Dai residui chimici nei cibi di importazione alla concorrenza sleale dei Paesi con bassi standard sanitari, dal sistema europeo dei controlli alla vigilanza italiana

forme del gusto

La sicurezza alimentare dal campo alla tavola è al centro del summit organizzato dalla Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza sabato 28 settembre alle ore 10.15 in piazza della Vittoria a Lodi, nell’ambito della nona edizione de “Le Forme del Gusto - Festival delle eccellenze agroalimentari”.

Alla tavola rotonda di Lodi interverranno, insieme allo stesso Alessandro Rota, Presidente della Coldiretti interprovinciale, anche: Sara Casanova, Sindaco di Lodi; Silvia Sardone, europarlamentare, componente della Commissione per l’Ambiente, la Sanità pubblica e la Sicurezza alimentare dell’Unione Europea; Fabio Rolfi, Assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi di Regione Lombardia; Fortunato Trezzi, Presidente nazionale dell’Anafij, l’Associazione Allevatori Razza Frisona e Jersey; Paola Fischer, Direttore della Uoc Igiene, Alimenti e Nutrizione Milano Est dell’ATS di Milano, competente anche sul Lodigiano. Moderatore, il giornalista e critico gastronomico Edoardo Raspelli, accompagnato da Elena Moràn.

“E’ necessario - spiega Alessandro Rota, Presidente della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza – che tutti i prodotti che entrano in Europa e nel nostro Paese rispettino le stesse regole, perché dietro il cibo, italiano e straniero, in vendita sugli scaffali ci deve essere un analogo percorso di qualità che riguarda l’ambiente, il lavoro e la salute. Bisogna impedire che contro l’agricoltura italiana, che è la più green d’Europa – conclude Rota – si scateni la concorrenza sleale di Paesi che non seguono i medesimi criteri alla base del Made in Italy”.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Ottobre 2011 Libia: dopo 8 mesi di guerra civile, viene ucciso Mu'ammar Gheddafi.

Social

newFB newTwitter