Milano , 07 febbraio 2018   |  

Vino in Val Poschiavo se ne parla a Milano

Proseguono gli incontri organizzati dall'Associazione Culturale Valtellinesi a Milano con Sara Roncaglia antropolga presso il Dipartimento di scienze della mediazione linguistica e di studi interculturali dell'Università degli studi di Milano e socia fondatrice dell'Associazione AVoce presenta "La produzione vinicola in Val Poschiavo"

casa besta

Sara Roncaglia, antropologa presso il Dipartimento di scienze della mediazione linguistica e di studi interculturali dell'Università degli studi di Milano e socia fondatrice dell'Associazione AVoce  presenta giovedì 8 Ferbraio, a Milano presso l'Associazione Culturale Valtellinese  il documentario “La produzione vinicola in Val Poschiavo”.

Il filmato è stato prodotto con il supporto del Comune di Brusio e viene proiettato presso il Museo Casa Besta di Brusio nell'ambito dell'esposizione permanente "Vite di Valtellina - Vino di Brusio". 

Quella del vino di Brusio è una storia particolare: la vite non vi è (quasi) coltivata, eppure da secoli il commercio e la produzione della bevanda ricoprono un’importanza fondamentale per l’economia e la vita sociale del luogo. La chiave di questa situazione anomala sta nella vicinanza con la Valtellina, ma anche nell’intraprendenza delle famiglie e nel sapere tramandato all’interno di esse. 

Sin dall’apertura nell’anno 2000 il museo etnografico di Casa Besta ospita nella sua cantina numerosi oggetti storici relativi alla produzione vitivinicola. Lo stesso spazio sotterraneo è diventato ora sede di un moderno allestimento sul tema.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Maggio 1992 a Palermo si celebrano i funerali di Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e dei tre agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, vittime della Strage di Capaci

Social

newFB newTwitter