Sondrio , 13 agosto 2019   |  

Calici di stelle per la notte di San Lorenzo a Sondrio

Tutto esaurito, degustazioni molto apprezzate, e poi il gran finale sotto le stelle nella notte di San Lorenzo

Calici stelle2

Mille e quattrocento i calici venduti, tante persone che dalle 20.30 di sabato sera hanno attraversato il centro della città, passando dallo splendido rione di Scarpatetti per arrivare fino a Castel Masegra per assaggiare “re” Sforzato. Questo solo per l'evento principale, l'ormai collaudata notte di San Lorenzo con i suoi “Calici di stelle”. Ma quest'anno, per la 22esima edizione dell'evento, l'offerta era ancora più ricca, con tre serate dedicate al vino, degustazioni, cene, cultura e musica.

Due le cene, entrambe da tutto esaurito: mercoledì in scena «Calici con le stelle», cena a cura degli chef stellati Gianni Tarabini e Roberto Tonola presso la Sala delle Acque del Bim; venerdì “Calici d’Autore” nella suggestiva cornice della biblioteca Rajna con assaggi a cura del Gruppo ristoratori.
Sabato 10, in attesa dell'inizio della manifestazione principale, spazio anche ad “Aspettando calici di stelle”, degustazioni accompagnate dalle bollicine valtellinesi presso il centro “Le Volte”.

Sabato 10 Agosto, in attesa dell'inizio della manifestazione principale, spazio anche ad “Aspettando calici di stelle”, degustazioni accompagnate dalle bollicine valtellinesi presso il centro “Le Volte”.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

5 Giugno 1921 è il primo giorno scelto con circolare del Comando generale dell'Arma dei Carabinieri (del 7 Aprile dello stesso anno) per celebrare, ogni anno, la propria festa. Il 5 Giugno è la data di concessione della medaglia d'oro all'Arma medesima. In tutta Italia oggi la celebrazione avviene in clima d'austerità in sintonia con la situazione generale del Paese. Ancora una volta i Carabinieri dimostrano l'alto senso di responsabilità che li contraddistingue da 199 anni, giorno della loro fondazione. I Lecchesi, come tutti gli italiani, si stringono con affetto attorno ai loro Carabinieri.

Social

newFB newTwitter