Cosio Valtellino, 04 febbraio 2018   |  

Cosio Valtellino: il flamenco danza e cultura

“Fra terra e cielo a passo di danza, sulle orme del flamenco” , si terrà il 9 Febbraio nell'auditorium delle scuole secondarie di Regoledo

23622106 1064030053749292 4374010553330972610 n

Progetto Alfa, con il patrocinio del Comune di Cosio Valtellino e la collaborazione dell'assessore alla cultura Anna Tonelli e di Anna Maria Acquistapace, organizza  lo spettacolo “Fra terra e cielo a passo di danza, sulle orme del flamenco” , il 9 Febbraio nell'auditorium delle scuole secondarie di Regoledo nel comune di Cosio Valtellino alle ore 20:45.

Il tema è la cultura legata al flamenco attraverso l’energia della musica dal vivo, con il canto, la chitarra, il ritmo e la danza. La performance è accompagnata da letture e poesie dei Poeti di Progetto Alfa.

Al canto Miguel Almagro Gonzalez; alla chitarra Marco Billa; alle percussioni Marco Capoferri; alla danza Annamaria Acquistapace; alla recitazione Marina Martinelli.

Poeti: Giusy Gosparini; Lorella Hohn; Ketty Bianchini; Teresa Cattaneo; Davide Rastelli.

Il flamenco, espressione della gioia di vivere, ma anche della sofferenza umana, prende vita dalla magica mescolanza fra il ricco folclore Andaluso e le tradizioni culturali e musicali dei diversi popoli che hanno risieduto in questo lembo di terra che si affaccia sul Mediterraneo. L’universalità dei temi, il pathos emotivo, la capacità espressiva e narrativa gli hanno permesso di varcare i propri confini geografici e di raggiungere i luoghi più lontani, così che tra gli aficionados di quest’arte vi sono europei, nordamericani, sudamericani e giapponesi. Anche in Italia questo fenomeno artistico e culturale è particolarmente seguito.
Il flamenco nasce soprattutto dalla consapevolezza del sentire l’esistenza, dell’assaporasi, del darsi e del viversi: un’arte pronta ad accogliere il “diverso”, a sperimentarsi, senza però mai dimenticare le proprie radici.

Progetto Alfa, con questa collaborazione, intende valorizzare le sinergie per ridestare nel pubblico la curiosità proponendo dei temi profondi attraverso l'intreccio di arti, in modo da coinvolgere tutti a riconoscere i valori delle proprie radici attraverso un viaggio di introspezione.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Febbraio 1931 viene varata la Amerigo Vespucci, tuttora in servizio, ed utilizzata per l'addestramento degli allievi dell'Accademia Navale di Livorno.

Social

newFB newTwitter