Sondrio, 11 gennaio 2019   |  

La Polizia Stradale di Sondrio fa il bilancio del 2018

Con 1419 pattuglie di vigilanza stradale la Polizia Stradale della Provincia di Sondrio ha accertato 4429 infrazioni al Codice della Strada. Sono state ritirate 235 patenti di guida e 194 carte di circolazione, e complessivamente decurtati 7352 punti.

polizia volante

Nel 2018 sono stati rilevati in totale 235 incidenti (260 nell’anno 2017 ossia – 9,62%). Complessivamente i sinistri con lesioni nell’anno 2018 sono stati 153 (172 nel 2017 ossia – 11,05%) e 71 i sinistri con soli danni alle cose (80 nel 2017 ossia – 11,25%). I sinistri con esito mortale rilevati sono stati pari a 8, valore rimasto invariato rispetto all’anno precedente.

La sicurezza della mobilità rappresenta una priorità per la Polizia di Stato che, con la Specialità Polizia Stradale, è da sempre alla ricerca di soluzioni avanzate in termini di tecnologia, procedure e modelli operativi, per garantire servizi più efficaci di prevenzione e di controllo. Costituisce, infatti, prioritario impegno della Polizia Stradale l’attività di contrasto del fenomeno infortunistico attraverso una capillare attività di prevenzione e di repressione svolta sia dalle pattuglie impiegate nell’attività di vigilanza stradale (1419 nell’anno di riferimento), sia tramite la pianificazione di servizi mirati al contrasto dei comportamenti alla giuda particolarmente pericolosi.

Sono state contestate, nell’anno di riferimento, 158 violazioni per uso del telefono alla guida. Sono stati, inoltre, effettuati 44 servizi con misuratori di velocità e sono state accertate 198 violazioni per superamento del limite di velocità consentito. Complessivamente sono state elevate 124 verbalizzazioni per guida in stato di ebbrezza e 20 per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Servizi contro le “Stragi del Sabato Sera”
Dall’inizio dell’anno al 31 dicembre 2018, nelle notti dei fine settimana, la Polizia Stradale ha impiegato nei posti di controllo 46 pattuglie, rilevando 6 incidenti (4 in più del 2017). I conducenti controllati con etilometri e precursori sono stati 580, il 10% dei quali (pari a 58, di cui 53 uomini e 5 donne) è risultato positivo al test di verifica del tasso alcolemico (nel 2017 la percentuale era del 6,5%). I veicoli sequestrati per la confisca sono stati complessivamente 8.

Autotrasporto
In ossequio agli obiettivi delineati nel protocollo d’intesa tra il Ministero dell’Interno e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del luglio 2009, la Polizia Stradale, nel corso del 2018, ha continuato a dare forte impulso ai servizi di controllo nel settore del trasporto professionale (svolti anche congiuntamente al personale del Dipartimento Trasporti Terrestri con i Centri Mobili di Revisione). Sono stati espletati 9 servizi con i Centri Mobili di Revisione, durante i quali si è proceduto al controllo di 54 veicoli, impiegando 40 operatori di Polizia e 16 operatori del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che hanno consentito di rilevare 72 infrazioni totali.

Gite scolastiche in sicurezza
Inoltre, nel corso del 2018, d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sono stati attivati controlli d’iniziativa o su segnalazione dell’istituto scolastico mirati al controllo degli autobus destinati al trasporto di scolaresche o viaggi di istruzione. Nel 2018 sono stati sottoposti a controllo 24 autobus dei quali uno ha evidenziato almeno un’irregolarità, per un totale di 6 infrazioni.

Operazioni ad alto impatto
Dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018 oltre ai servizi programmati mensilmente a livello regionale sono stati predisposti dispositivi specifici pianificati a livello nazionale, secondo il modello delle “Operazioni ad Alto Impatto”, nella misura di circa 4 al mese, per sottoporre a controllo massivo di particolari settori del trasporto e verificare il rispetto di specifiche norme poste a salvaguardia della sicurezza stradale. I dispositivi sono stati programmati e realizzati da personale particolarmente preparato in settori di circolazione in cui le violazioni costituiscono generale pericolo per la sicurezza dei cittadini.

Le operazioni in oggetto riguardano i seguenti settori che, al 31 Dicembre, hanno fatto registrare i risultati di seguito indicati: cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta (12 operazioni – 855 veicoli controllati e 243 violazioni accertate, di cui 127 della normativa specifica); assicurazione obbligatoria (7 operazioni – 429 veicoli controllati e 80 violazioni accertate di cui 8 della specifica normativa); autotrasporto nazionale ed internazionale di personale (5 operazioni – 27 veicoli controllati e 11 violazioni specifiche); trasporto di animali vivi (5 operazioni – 25 veicoli controllati e 6 violazioni accertate); trasporto sostanze alimentari (5 operazioni – 59 veicoli controllati e 38 violazioni accertate); uso corretto di telefoni alla guida di veicoli (4 operazioni – 41 veicoli controllati e 26 violazioni accertate relative alla specifica normativa); stato di efficienza degli pneumatici (3 operazioni – 184 veicoli controllati e 64 violazioni accertate di cui 5 alla specifica normativa).

Attività di polizia giudiziaria
Nell’ambito della specifica attività di contrasto al traffico illecito dei veicoli, prioritaria è la competenza delle squadre di polizia giudiziaria della Specialità. Nell’anno di riferimento sono state arrestate 2 persone e denunciate in stato di libertà 19 persone. I veicoli sequestrati a seguito di attività investigativa sono stati complessivamente 3. Le indagini per truffa, in particolare per le ipotesi di frode assicurativa, alterazione del tachimetro e illecito conseguimento delle patenti di guida hanno consentito di denunciare in stato di libertà 3 persone.
Significativi, infine, sono stati i risultati conseguiti nel settore dei controlli agli esercizi commerciali connessi alla circolazione dei veicoli. In particolare, 42 esercizi tra carrozzerie, autofficine, autoscuole, autodemolitori, autosaloni sono stati sottoposti a controllo e 9 in totale le violazioni rilevate.

Campagne di informazione ed educazione stradale
Numerose nel corso dell’anno le campagne di informazione ed educazione stradale.
La campagna di sicurezza stradale Icaro - giunta alla 18^ edizione – promossa dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dell’Univeristà “La Sapienza” di Roma, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Moige (Movimento Italiano Genitori), la Fondazione ANIA per la sicurezza stradale, la Federazione Ciclistica Italiana, la società SINA del gruppo autostradale ASTM-SIAS, Enel Green Power S.p.a., il gruppo Autostrade del Brennero. Quest’anno l’iniziativa ha focalizzato l’attenzione sul tema della distrazione alla guida dovuta al compimento di più azioni contemporaneamente (Multitasking). La Polizia Stradale ha organizzato in totale 22 incontri coinvolgendo studenti delle scuole medie e superiori. 

A livello locale sono stati organizzati, oltre agli eventi formativi ricompresi nel progetto Icaro, ulteriori13 incontri tematici di educazione stradale, su richiesta di numerosi istituti scolastici di ogni ordine e grado, tra cui si evidenzia il Progetto legalità, in collaborazione con l’Itis di Sondrio.

Campagna di sicurezza stradale del Pullman Azzurro, allestito come un’aula scolastica multimediale itinerante, ha consentito agli utenti, in particolare ai giovani, di approfondire la conoscenza del Codice della Strada, partecipando a numerose iniziative sul tema, tra cui il Motoraduno dello Stelvio.

Centrali aperte - Seminari di formazione organizzati in diverse regioni italiane nell’ambito di un Protocollo d’intesa siglato tra Enel Green Power e la Polizia di Stato e rivolti alle scolaresche del territorio allo scopo di diffondere la cultura della legalità e della sicurezza stradale. L’evento è stato organizzato a Lanzada nella primavera 2018, con l’intervento del Pullman Azzurro della Polizia Stradale, che ha visto la partecipazione di oltre 600 persone, tra cui 200 alunni delle scuole medie e superiori.

Progetto Io non ci casco, organizzato con la Pro Loco di Grosotto avente ad oggetto il corretto utilizzo della bicicletta sulla strada. Progetto Unione sportiva Bormiese: tutti in bici, in collaborazione con il circolo didattico di Bormio, avente ad oggetto il corretto utilizzo della bicicletta sulle strade, con la partecipazione degli alunni delle scuole elementari del comprensorio di Bormio (Bormio, Valdidentro, Valdisotto, Valfurva).

Bimbi in Auto, in collaborazione con il Ministero della Salute, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e le principali associazioni dei Pediatri, per sensibilizzare gli adulti sull’importanza dell’utilizzo dei sistemi di ritenuta per la sicurezza dei bambini in auto, nonché su tutti gli aspetti legati alla loro sicurezza quando viaggiano in auto.

Giornata della sicurezza stradale promossa in collaborazione con il Comune di Chiavenna e le scuole del comprensorio, organizzata in due giornate formative con l’allestimento dell’apposito Stand di Polizia Stradale, ha visto la partecipazione di 400 studenti delle scuole medie e superiori di Chiavenna. 

Morbegno in Cantina la Polizia Stradale ha partecipato all’evento con l’allestimento di apposito Stand finalizzato all’informazione ed alla prevenzione. Campagna congiunta di educazione stradale in memoria delle vittime della strada, realizzata in collaborazione con la polizia elvetica del Cantone dei Grigioni in due giornate formative, presso le sale cinematografiche di Chiavenna e Tirano, con la partecipazione di circa 500 studenti degli istituti scolastici italiani e svizzeri.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Giugno 1963  John F. Kennedy pronuncia la famosa frase: Ich bin ein Berliner

Social

newFB newTwitter