Sondrio , 19 settembre 2019   |  

Ottobre in Rosa, al via due mesi e mezzo di eventi

Oltre 90 associazioni di volontariato, l’Asst Valtellina e Alto Lario, l’Asst Valcamonica, tutti i comuni, le Pro Loco, le Parrocchie, le Biblioteche comunali e l’Ospedale “Moriggia – Pelascini” di Gravedona ed Uniti per la prevenzione

banner2019 ottobre in rosa Tavola disegno 1 copia 2 copy

Sono 119 eventi in due mesi e mezzo, oltre 90 associazioni di volontariato, l’Asst Valtellina e Alto Lario, l’Asst Valcamonica, tutti i comuni, le Pro Loco, le Parrocchie, le Biblioteche comunali e l’Ospedale “Moriggia – Pelascini” di Gravedona ed Uniti.

Sono questi – od oggi poiché le adesioni aumentano di giorno in giorno – i numeri dell’edizione 2019 dell’Ottobre in Rosa dell’Ats della Montagna presentato stamane a Breno, in Valcamonica e oggi pomeriggio a Sondrio, in Valtellina. Convegni, serate a tema, camminate in rosa (26 per un totale di 180 chilometri complessivi), rafting, yoga, spettacoli e teatri oltre a incontri informativi (12 in Valtellina e 15 in Valcamonica), mostre e concerti, screening dermatologici e counselling stili di vita in piazza (10 in Valtellina e 2 in Valcamonica) richiameranno l’attenzione degli abitanti del territorio dell’Ats – questo l’auspicio – sull’importanza della prevenzione e l’adozione di stili di vita sani.

Particolare attenzione è stata posta al tema della corretta alimentazione. In collaborazione con l’Associazione Ristoratori Valcamonica, in 16 ristoranti della Valcamonica sarà possibile trovare il piatto del cuore, un piatto salutare per contrastare il rischio di malattie cardiovascolari. Nel ricchissimo programma non è stato tralasciato nulla e ogni evento è finalizzato a sensibilizzare i cittadini rispetto alla necessità di alimentarsi in modo corretto, praticare regolarmente attività fisica, non fumare e sottoporsi agli screening oncologici per il tumore al seno al colon retto e alla cervice uterina, così come alle pratiche di autodiagnosi (autopalpazione della mammella e dei testicoli).

Positiva è stata anche l’adesione al progetto della Latteria Sociale di Chiuro che per tutto il mese di Ottobre produrrà e distribuirà, in tutta la Lombardia (in tutti i punti vendita della provincia di Sondrio e nella grande distribuzione a livello regionale), il latte fresco “rosa” in uno speciale pack da un litro che riporta i numeri della salute – 0 sigarette, 5 porzioni tra frutta e verdura al giorno, 30 minuti di attività fisica al giorno – e uno yogurt ai frutti rossi appositamente preparato per l’Ats della Montagna.

Con Latteria di Chiuro anche Melavì che, aderendo all’iniziativa, personalizzerà i pack di mele dedicandole all’Ottobre in Rosa. Al via dunque sotto i migliori auspici questa brillantissima edizione che, come sempre, sarà arricchita dai numerosi monumenti pubblici e privati, dalle sedi di enti e associazioni che per tutto il mese si accenderanno di rosa.

“Ringrazio tutte le associazioni – ha commentato in conferenza stampa il direttore Generale dell’Ats della Montagna, Lorella Cecconami – che hanno resto possibile tutto ciò. La nostra cabina di regia è importante – ha ribadito – ma il ruolo del volontariato è fondamentale. Ringrazio anche le due ASST e i loro direttori generali Tommaso Saporito e Maurizio Galavotti che tanto si sono spesi per rendere questo Ottobre in Rosa ancora più ricco. Ora inizia la vera sfida – ha concluso – fare in modo che i cittadini dell’ATS della Montagna aderiscano a queste iniziative comprendendo l’importanza della prevenzione”.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Ottobre 2011 Libia: dopo 8 mesi di guerra civile, viene ucciso Mu'ammar Gheddafi.

Social

newFB newTwitter